Frangia Mania!

Follow my blog with Bloglovin

 

Da Michelle Obama a Cara Delevingne: è frangia mania!

 

“Frangia si, Frangia no?!” è la domanda che tutte noi ci siamo poste almeno una volta nella vita, o che prima o poi ci porremo. 

 

 

“Fringe yes, Fringe is not it?” is the question that all of us we have placed ourselves at least once in your life, or that sooner or later we will address.

 

 

 

 

 

 

Spesso liscia e geometrica, altre volte più sbarazzina, in molti casi cortissima, la frangia incornicia anche i volti dai lineamenti più marcati.

 

 

Often smooth, geometric, sometimes more casual, in many cases very short, the fringe framing the faces with features more pronounced.

 

 

Il segreto del suo successo è proprio questo: sta bene a tutte, basta scegliere la misura e il tipo lasciandosi guidare dalle mani esperte del parrucchiere.

 Se avete il viso lungo, preferite la variante extra; sul volto tondo, sta meglio una frangia sfilata o corta. 

 

 

 

The secret of his success is just that: love it all, just choose the size and type being guided by the expert hands of the hairdresser.

  If you have a long face and prefer the extra variant, the round face, a fringe show is better or short.

 

 
Advertisements

Vita da socialite

Follow my blog with Bloglovin

 

 

Daphne Guinnes, Paris e Nicky Hilton, Poppy Delavigne, le sorelle Kardashian, Alexa Chung, le cugine Clarins. E le italiane Bianca Brandolini D’Adda, Margherita Missoni e Delfina Delettrez Fendi. Divise tra il ruolo di musa e quello di testimonial (e alcune anche di imprenditrici), le socialites fanno un mestiere che rende moltissimo. Difficile che un party, una sfilata o un evento possa essere ricordato senza la loro presenza. Il mondo della moda, e non solo, le corteggia. Le socialites non s tirano mai indietro quando si tratta di prestare la propria presenza a un party, un dinner, una inagurazione, una prima cinematografica, un vernissage. Muse onnipresenti, sono sedute su patrimoni miliardari delle famiglie di provenienza e sono legate tra di loro da amicizie che affondano le loro radici nelle generazioni passate.

 

 

 

 

Daphne Guinnes, Paris e Nicky Hilton, Poppy Delavigne, le sorelle Kardashian, Alexa Chung, le cugine Clarins. E le italiane Bianca Brandolini D’Adda, Margherita Missoni e Delfina Delettrez Fendi. Divise tra il ruolo di musa e quello di testimonial (e alcune anche di imprenditrici), le socialites fanno un mestiere che rende moltissimo. Difficile che un party, una sfilata o un evento possa essere ricordato senza la loro presenza. Il mondo della moda, e non solo, le corteggia. Le socialites non s tirano mai indietro quando si tratta di prestare la propria presenza a un party, un dinner, una inagurazione, una prima cinematografica, un vernissage. Muse onnipresenti, sono sedute su patrimoni miliardari delle famiglie di provenienza e sono legate tra di loro da amicizie che affondano le loro radici nelle generazioni passate.

Tra le mie preferite: 

 

Olivia Palermo, 27 anni

 

 

 


Figlia di uno dei più importanti immobiliaristi di New York, Olivia si fa conoscere nel reality di Mtv The city, dove presto ruba la scena alla protagonista. Difficile non vederla in prima fila alle sfilate o alle inaugurazioni in giro per il mondo, vestita dalla testa ai piedi da marchi come Valentino o Christian Dior, tutte documentate sul suo seguitissimo blog.
Patrimonio personale stimato: 10 milioni di dollari.

 

Alexa Chung, 29 anni

 

Di origini cinesi da parte di padre, è la più amata tra le It Girl britanniche. La moda scandisce la sua vita fin da giovanissima: dopo aver posato per Elle Girl e Cosmo Girl diventa testimonial di marchi come Lacoste,Pepe Jeans e Superga. Oggi divide la sua carriera tra tv e moda ed è considerata un’icona di stile per griffe come Mulberry, Stella McCartney, Christopher Kane e Burberry. 

Patrimonio stimato: 8 milioni di dollari.

 

 

Poppy Delevingne, 26 anni

 

 

Suo padre è uno dei più potenti immobiliaristi londinesi, sua madre è altrettanto potente nel campo del personal shopping, mentre sua sorella Cara è stata consacrata regina delle passerelle di tutto il mondo. E Poppy non è da meno: ha sfilato per Julien MacDonald, è musa di Matthew Williamson e ambasciatrice di Chanel, ha posato per Louis Vuitton e ora è testimonial di Philipp Plein. Tra tanti amici designer, chi sarà il fortunato che le disegnerà l’abito con cui sposerà il fidanzato James Cook?
Patrimonio stimato: non disponibile.

 

 

Bianca Brandolini D’Adda, 25 anni

 

 

Nelle sue vene scorre il sangue dei conti di Valmareno e degli Agnelli (sua nonna Cristiana è sorella dell’Avvocato), sua madre Georgina è stata musa di Valentino Garavani. Con un curriculum del genere, difficile che non diventasse una delle socialites italiane più invidiate. Testimonial di Dolce & Gabbana, è amica di designer come Giambattista Valli. Il suo maggiore momento di cronaca rosa l’ha avuto durante la relazione con Lapo Elkann.
Patrimonio stimato: non disponibile.

 
 

Instagram of The week

Instagram of The week

Last night outfit

Follow my blog with Bloglovin

 

Adoro i miei nuovi jeans, volevo condividere con voi queste foto scattate al mio outfit dell’altra sera. 

 

 

 

Last night outfit

 

jeans: HM

heels: Zara

belt: Prada

nail polish: Collistar

 

 

 

 

 

DIOR ADDICT GLOSS COLLECTION REVIEW

Follow my blog with Bloglovin

 

 

The Look After

 

 

 

Sono stato molto occupata ultimamente e devo confessare che non avevo idea che Dior stava rilasciando una nuova collezione quindi immaginate la mia sorpresa quando l’ho scoperto!

 

Dior presenta la nuova collezione Dior Addict Be Iconic per la primavera 2013. La Maison francese si prepara a lanciare 24 nuove tonalità di gloss e 4 imperdibili smalti dall’effetto shimmer.

 

Dior Addict Lipgloss Gloss nelle 4 tonalità hit:

# 343 sfera elastica, # 433 Délice, # 643 Diablotine, 553 ° Principessa

 

 

 

I’ve been very busy lately and I must confess that I had no idea that Dior was releasing a new collection so soon so imagine my surprise when I found out!

 

Dior introduces new Dior Addict Be Iconic collection for spring 2013. The French company is preparing to launch 24 new shades of gloss enamels and 4 captive shimmer effect.

 

Dior Addict Gloss Lipgloss in 4 shades hit:

# 343 Spring Ball, Delice # 433, # 643 Diablotine, 553 ° Princess

 

 

Morbidi ed ultra scintillanti, i Dior Addict Gloss lucidalabbra sono un sogno e lasciano una sensazione piacevole e confortevole sulle labbra.

 

 

Soft and ultra sparkly, the Dior Addict Gloss lip glosses apply like a dream and leave a nice, comfortable and almost completely non sticky feeling on the lips.

 

 

 

 

 

 

Will you be getting any of these?

 

 

 

INTERVISTA ALLA PERSONAL SHOPPER

Follow my blog with Bloglovin

 

 

Corre da un lato all’altro della città su tacco 12, look da passerella, pronta a soddisfare i capricci di clienti dall’ineguagliabile cattivo gusto. 

La personal shopper dell’immaginario collettivo, trasportata in Italia dal cinema modaiolo e glamour made in USA, è una figura professionale evanescente e frivola, adatta alle boutique e a personaggi facoltosi nati senza la vena per lo shopping.

Noi abbiamo chiesto a Cristina Ferro, di professione “Personal shopper”, qual’è la verità.

 

 

 

 

1) Ciao Cristina, innanzitutto grazie per aver accettato il mio invito su TLA. Oggi parliamo di personal shopper, una figura professionale molto giovane, ma già ben consolidata. Parlaci un pò di te e raccontaci come nasce in te l’idea di intraprendere questa strada lavorativa. 

Sapevo che esisteva questa professione, ma all’epoca in Italia non era ancora molto conosciuta. Mi sono lanciata in questa nuova avventura anche perché mi attirava l’idea di mettermi in proprio, e perché si tratta di una professione creativa e dinamica che non ti fa mai annoiare.

 

 

2) Chi è un Personal shopper? Molti non hanno ancora ben chiaro quali siano esattamente i suoi compiti: vuoi spiegarci di cosa si occupa chi svolge questa professione?

Il Personal Shopper è in linea di massima una persona che organizza e dà consulenza sulla moda, e organizza e pianifica gli acquisti del cliente.

Chiaramente la prima cosa che viene in mente è che possa lavorare con i turisti, soprattutto in una città d’arte come Firenze, ma si tratta di un servizio che è d’aiuto anche a professionisti e figure che necessitano d’aiuto nella ricerca e nello studio della propria immagine. Per essere sincera, il mio lavoro non è solo di Personal Shopper, ma soprattutto lavoro come Consulente d’Immagine, e lo shopping è una parte del mio lavoro.

 
 

3) Quali sono le fasce di prezzo per avere un personal shopper al proprio servizio?

Variano molto a seconda del tempo e delle diffioltà della ricerca. 

 

4) Come si svolge la tua giornata tipo?

Col cliente? Dopo il briefing si parte per un percorso da me stabilito in posti dove ho attuato una pre-selezione; sono anche in grado di organizzare aperture esclusive per clienti particolarmente esigenti o selezionati.

 

5) Che tipo di persona è il cliente che si rivolge a te ?

Di solito una persona che vuole lavorare su se stessa, o che per lavoro ha l’esigenza di apparire e convincere; comunque è difficile che sia sotto i 40 anni.

 

6) Hai frequentato un corso di formazione?

Ho frequentato ben tre corsi di formazione all’inizio della carriera, ma anche oggi non smetto mai di aggiornarmi e imparare. Cerco di approfondire le tecniche e di essere sempre informata. Anzi, direi che questo aspetto è vitale per me!

 

7) Quanto tempo richiede una buona specializzazione per diventare operativi in questo mestiere?

Credo sia la stessa cosa per tutti i liberi profesisonisti, occorrono alcuni anni prima di essere perfettamente operativi. Io sono un caso a parte perché quando sono partita avevo già una serie di contatti che avevo sviluppato in passato, per cui ho iniziato subito. Inoltre, avendo lavorato per anni nella Comunicazione e negli Eventi è stato abbastanza facile per me organizzarmi!

 

Vedi proiettata nel futuro questa professione?

Certamente sì.

 

 

 

8) Attualmente lavori solo con singoli o hai intrapreso collaborazioni con aziende e con brand particolari?

Ci sono aziende che sono più sensibili e disponibili a lavorare con una figura come la mia, ma spero che in futuro tutti capiscano il valore di questo tipo di professione, anche per le ziende.

 

10) Quali sono le richieste più bizzarre che ti hanno fatto?

Be’, capi assurdi in colori indefinibili e probabilmente neanche realizzabili! In realtà il mio compito è aiutare il cliente a capire che esistono soluzioni per ogni esigenza.

 

 

11) Ti senti realizzata e consiglieresti questo lavoro?Lavoro ormai più che altro come Consulente d’Immagine e l’aspetto di Personal Shopper è solo una parte del mio lavoro, ma sicuramente ormai è il mio lavoro! Lo consiglierei a chi abbia tante capacità organizzative e spirito di sacrificio, perché non è una professione semplice come sembra. Gli aspetti glam sono molto secondari! 

Se qualche nostro utente fosse interessato alla tua consulenza, come può rintracciarti?

I miei contatti sono sul mio sito,www.cfpersonalshopping.com, e mi possono scrivere all’indirizzo info@cfpersonalshopping.com.

 

 

On The Street… Via dei Calzaiuoli, Firenze

 

 

 

 

 

allaboutmanners

Just another WordPress.com site

Welcome to my Wonderland

My week in photos, music & words

Blog`n`Rolla

Daily Dose of Beauty

%d bloggers like this: